Bisogni Educativi Speciali

Alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES)

  • Chi sono gli “Alunni con Bisogni Educativi Speciali”?

Premessa
…..ogni alunno, con continuità o per determinati periodi, può manifestare Bisogni Educativi Speciali; o per motivi fisici, biologici, fisiologici o anche per motivi psicologici, sociali, rispetto ai quali è necessario che le scuole offrano adeguata e personalizzata risposta.

1. BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES)
…..Quest’area dello svantaggio scolastico, che ricomprende problematiche diverse, viene indicata come area dei Bisogni Educativi Speciali (in altri paesi europei: Special Educational Needs). Vi sono comprese tre grandi sotto-categorie: quella della disabilità; quella dei disturbi evolutivi specifici e quella dello svantaggio socioeconomico, linguistico, culturale.
Per “disturbi evolutivi specifici” intendiamo, oltre i disturbi specifici dell’apprendimento, anche i deficit del linguaggio, delle abilità non verbali, della coordinazione motoria, ricomprendendo – per la comune origine nell’età evolutiva – anche quelli dell’attenzione e dell’iperattività, mentre il funzionamento intellettivo limite può essere considerato un caso di confine fra la disabilità e il disturbo specifico, ……
( da Direttiva Ministeriale del 27/12/12)

 

STRUMENTI D’INTERVENTO PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE PER L’INCLUSIONE SCOLASTICA
Direttiva Ministeriale del 27/12/2012 documento integrale (File.pdf 87 Mb)

Direttiva Ministeriale 27 dicembre 2012 “Strumenti d’intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica”. Indicazioni operative.
Circolare Ministeriale n.8 del 06/03/2013 documento integrale (File.pdf 91Mb)

Bisogni Educativi Speciali

© 2020 Copyright - ICS Giorgio Perlasca di Bareggio Milano

Powered by Scuola Digitale | Proudly powered by WordPressHTML5CSS

Accessibility